Ametista: la pietra per scacciare i pensieri negativi

Aggiornato il: 26 nov 2019



Cari amici,

si rinnova il nostro appuntamento per “incontrare” e per “illustrare” una pietra.

Oggi è il turno dell’AMETISTA: l’amore dentro di noi, il cercare sé stessi dentro un cristallo.



La leggenda dell'Ametista

Il nome deriva dalla Grecia antica e significa “che non può essere ubriacato”: già in quei tempi era nota ed apprezzata per favorire la lucidità mentale!


Secondo un’antica leggenda, Ametista era una stupenda ninfa che, per sfuggire all’amore di Bacco, si tramutò, con l’aiuto della dea della castità, in una gemma incolore. Il dio, sorpreso ed umiliato dalla decisione della ninfa, donò al cristallo il suo colore preferito, ovvero quello del vino e gli attribuì la virtù di preservare gli uomini dal vizio dell’alcool.


Nel Medio Evo Konrad von Megenberg affermava che l’ametista “è un minerale in grado di rendere desto e vigile l’uomo, scacciando i pensieri negativi ed astrusi e conferendo equilibrio e buon senso”.

Secondo il Lapidario estense esiste un’erba nominata “ametistina”, che possiede le medesime virtù della pietra ed entrambe debbono essere portate sul lato sinistro.


Chimicamente parlando l’ametista, come tutti gli altri appartenenti alla famiglia dei quarzi (considerati fra i più importanti ai fini terapeutici dalla maggior parte degli operatori, poiché risultano essere veri e propri collettori di energia), è ricca di silicio, contiene tracce di ferro (a questo elemento viene attribuita la colorazione!), magnesio, calcio e sodio.


È molto diffusa in natura. I giacimenti di maggiore pregio sono sparsi in svariate parti del mondo: in Brasile si rinvengono ametiste in tutte le tonalità del viola, dal lilla rosato (denominate rose di Francia), al violetto, al viola cupo; in Uruguay si trovano giacimenti di ametista con sfumature blu; il Messico produce ametiste viola rossastro; dal Madagascar provengono ametiste viola cupo. Altri giacimenti minori si trovano negli Stati Uniti, Sud Africa, Russia, Sri Lanka, India, Australia, Ungheria, Germania ed Italia (nella valle Aurina e nel Vicentino).


L’ametista è largamente impiegata in gioielleria, intagliata ed incastonata, perfino incisa. Fin dai tempi più remoti ed antichi, dai grezzi di ametista si ricavavano una gamma di oggetti artistici ed ornamentali (statuette, vasi, coppe scatole).



I benefici dell'Ametista

Gli orientali ritengono che, tramite le sue emanazioni energetiche, si impari a vedere con gli occhi della mente e si acquisisca l’abilità di conoscere profondamente se stessi. Per me questi meravigliosi cristalli sono, nello stesso tempo, una gioia per gli occhi ed un’occasione imperdibile per guardarsi dentro.


L'Ametista è portatrice di amore universale, equilibrio e giustizia, è la pietra spirituale per eccellenza, la gemma per tutti coloro che vogliono coltivare l’aspetto mistico della vita.

L’ametista, grazie all’alto contenuto di silicio, ha la capacità di sostenere il sistema immunitario. È utile per superare i lutti, per facilitare la concentrazione e la visualizzazione, per promuovere la consapevolezza.


Aiuta a svelare le parti più profonde della nostra personalità ed indica la strada per abbandonare gli schemi e le abitudini comportamentali che impediscono i pensieri elevati.


Permette di vedere attraverso le illusioni, aumentando le capacità psichiche e favorendo persino le facoltà medianiche. Rafforza il senso di giustizia, la capacità critica ed attribuisce onestà e rettitudine.


L’ametista è molto importante sia per il sesto chakra (Anja), che per il settimo chakra (Sahasrara). Aiuta a mantenere un indirizzo ed un impegno preciso, ad essere coerenti; aiuta ad avere una fede solida ed un’autodisciplina spirituale.


Aiuta ad operare scelte chiare, a tagliare tutti i legami che possono impedire lo sviluppo individuale ed apre all’universo ed all’illuminazione. Aiuta a staccarsi senza rimpianti dalle cose terrene.


Un’importante caratteristica dell’ametista è aiutare a fare a meno del proprio ego personale ed a non sentirsi al centro del proprio universo, a prendere coscienza che ogni punto e che ogni essere vivente è il centro dell’universo. Permette di realizzare la rinuncia dalle proprie intenzioni coscienti per lasciarsi guidare dal “Cielo”.


Ricrea l’equilibrio psicoemozionale in persone angosciate, depresse o carenti di autostima. Coadiuva il superamento dei momenti di tristezza, soprattutto quando sono determinati da danni o da perdite subite. Facilita l’emersione nella coscienza delle immagini oniriche.


Rende più vividi e chiari i sogni: l’utilizzo costante aiuta il sonno profondo, tranquillo e veramente ristoratore, allontana ansie, pensieri oscuri ed incubi.

Purifica l’aura ed i corpi sottili da ogni aspetto di negatività.

Ricordate: l’ametista predilige essere caricata dalla luce lunare.



Come usare l'Ametista? Il mio consiglio

Consiglio vivamente l’ametista a chi conosce la legge di attrazione, visto che pulire le energie sottili non è così facile. Questa gemma lavora nella profondità.

Le energie dei meridiani, a livello energetico, sono un riflesso dei nostri organi; lavorano, in un piano sottile, a livello emotivo, energetico e fisico.

I meridiani sono una fitta rete di collegamento, con un proprio decorso simmetrico, un sistema organizzato in cui scorre l’energia (o soffio) vitale, il Qi, che circola ovunque ma si muove in modo privilegiato attraverso una rete di canali, che, comunicando tra loro, connettono tutto il corpo. L’universo e l’uomo sono Qi, sia materia che sostanza sottile, che ha funzione di muovere, riscaldare, trasformare, proteggere, contenere: l’energia che consente la vita. Il cristallo lavora ed interagisce sulla persona, lavora sulle anime.


Il mondo sotterraneo delle pietre e dei cristalli è così misterioso ed affascinante.

Come se le nostre anime, per aiutarci a capire noi stessi, dovessero entrare nella terra. Un continuo lavoro per i cambiamenti, che in profondità agisce con il suo movimento costante, con il suo rivoltare la lava.


Noi siamo la terra, il mare, l'aria, l'acqua quindi siamo il suo movimento.


Ecco perché i cristalli entrano dentro di noi, piano piano e ci fanno riflettere, ci mettono in discussione, ci fanno crescere. Sono la nostra anima!

Vi ripeto e vi rammento ciò che già sapete a menadito: per qualsiasi informazione, chiarimento o curiosità, contattatemi su contatti@ladonnacristallo.com.


Se volete acquistare l'Ametista, vi invito a visitare il mio sito:

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato su sconti e novità!

© 2019 www.ladonnacristallo.com

contatti@ladonnacristallo.com - +39 338 462 5589 

P.IVA 04242990408 

Spedizioni in tutta Italia - Spedizione gratuita dopo 20€

Consegna entro 5 giorni lavorativi dall'acquisto (lunedì - venerdì)

Causa Covid-19 le spedizioni subiranno dei ritardi

Home  -  Cristalli e pietre  -  Chi sono  -  Contatti

Privacy - Termini e Condizioni

  • Bianco Facebook Icon
  • Instagram Ladonnacristallo